Revolving Doors:

le relazioni pericolose pubblico-privato

  • iDiavoli
  • |
  • 21 settembre 2016
  • |
  • Share

Con la formula “effetto sliding doors si indica il cosiddetto bivio di possibilità, laddove si palesano le alternative, emergono ipotesi di cambiamento, risuonano interrogativi utili a scacciare la percezione d’inevitabilità: “Che cosa sarebbe successo se…?”, “Che cosa potrebbe succedere da qui in poi se…?”
Revolving doors, invece, sono le parole che restituiscono la claustrofobica oppressione di un eterno presente, tempo immoto da cui sono bandite possibilità e alternative

Leggi tutto

Gli spiriti di Friedman PT.4 #Flashcrash

  • N3xuZ
  • |
  • 29 settembre 2016
  • |
  • Share

Un crash è significativo solo se produce una variazione oltre il 4% del tasso di cambio dollaro-yen, il 4% dell’indice delle azioni dello Standard&Poor 500, e oltre il 6% nel rendimento del titoli del Tesoro USA a 10 anni.
I flash crash non hanno quasi mai queste caratteristiche. Non ci dicono molto sui mercati. I dati che ci forniscono non sono poi così utili per capire i mercati.

Leggi tutto

Keynes: “E’ la Germania che ha rotto i trattati europei”

«Le aziende esportano di più nei Paesi indebitati che vendono il loro debito a investitori dei Paesi esportatori. Il bilancio del commercio aumenta artificiosamente. I debitori vanno in crisi e implementano politiche di austerity.

Leggi tutto


Leggi anche: Pensano dunque sono. La nuova vita dei flussi di capitale.

Le armi non garantiscono sicurezza

Hillary Clinton

L’uomo che odiava i migranti

  • iDiavoli
  • |
  • 27 settembre 2016
  • |
  • Share

#iDiavoliLongForm Barriere, ordine, controllo, identificazione e rimpatrio: la retorica di Viktor Orbán segue questo schema. Leader della destra populista ungherese, al secondo mandato da premier, propone i rastrellamenti per i migranti irregolari ed etichetta l’arrivo dei richiedenti asilo come «un veleno». Siamo nel 2016 e tutto questo accade nella democratica Europa, dove il 2 ottobre con un referendum gli ungheresi decideranno sul ricollocamento dei migranti.

Leggi tutto

Il Tredicesimo piano è il punto di convergenza d’interessi molteplici, un codice sorgente che costituisce la matrice dell’Occidente

Elizabeth Warren, la battagliera anti-Wall Street

  • iDiavoli
  • |
  • 20 settembre 2016
  • |
  • Share

«Il gioco in America è truccato. È alterato in modo che chi è in alto fa sempre meglio, e tutti gli altri sono sempre più sotto pressione, sempre più sotto sforzo economico.

Leggi tutto

Lo speciale elezioni USA 2016

  • iDiavoli
  • |
  • 31 agosto 2016
  • |
  • Share

L’8 novembre gli americani sono chiamati a eleggere il 45esimo presidente degli Stati Uniti. Il Super-foglio de iDiavoli per sapere tutto. #iDiavoliCountdown
> 29 SET 2016 –  Yellen (Fed) si difende dalle accuse di Trump: «Non ho mai visto la politica in un dibattito della Fed».
> 28 SET 2016 –  L’effetto positivo del primo dibattito regala a Hillary Clinton un +3% nei sondaggi
> 26 SET 2016 – Clinton e Trump al primo dibattito televisivo: chiara e composta lei, più volte smentito lui. Un sondaggio “Cnn” incorona Hillary vincitrice del confronto con il 62% delle preferenze contro il 27% del rivale.
> 25 SET 2016 – Mentre il Nyt si schiera con Clinton, nessuno dei più grandi CEO d’America sostiene Trump.
> 23 SET 2016 – «Ferma e perquisisci»: Trump spinge per estendere la pratica che dà maggiori poteri alla polizia.

Leggi tutto

#brexit
Intenzione di voto

«Gli uomini pratici, che si ritengono completamente liberi da ogni influenza intellettuale, sono generalmente schiavi di qualche economista defunto.»

John Maynard Keynes

La crisi d’identità delle banche a Londra dopo la Brexit

  • iDiavoli
  • |
  • 22 settembre 2016
  • |
  • Share

Cosa sarà del ruolo internazionale delle banche di stanza a Londra nella difficile partita che il Regno Unito dovrà giocare all’indomani della Brexit? Se è prevedibile che i britannici faranno tutto ciò che è nelle loro possibilità per difendere la funzione delle banche dislocate sul proprio territorio – storicamente al centro del sistema finanziario internazionale – è opportuno tentare una ricognizione di come tale ruolo venga svolto e soprattutto misurarlo, utilizzando le metriche messe a disposizione dalle statistiche bancarie. Diventa strategico osservare, nel futuro dei negoziati con l’Europa per decidere il futuro dell’uscita di Londra dall’Ue, la fisionomia che andranno ad assumere le banche britanniche nella regolamentazione internazionale e, soprattutto, se cambierà la convenienza delle banche estere che a Londra in tutti questi anni hanno trovato una confortevole ospitalità.

Leggi tutto

L'Arrocco dell'Europa.

  • iDiavoli
  • |
  • 15 settembre 2016
  • |
  • Share

Immaginate una fortezza. Immaginate un bastione. Immaginate i confini da proteggere, le forze di sicurezza. Lo spazio è ben definito: interno ed esterno, noi e loro, amici e nemici. All’Europa della divisione e non dell’Unione è rivolto il discorso del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker dal titolo: «Verso un’Europa migliore – Un’Europa che protegge, che dà forza, che difende» (qui il testo completo).

Leggi tutto

#Brexit
Exit Poll, nessuno ci prende
Simple Share Buttons