Decodificare il presente, raccontare il futuro

MONITOR

Abitare il presente e le sue contraddizioni.

Hong Kong: l’epoca dei riots 4.0

Hong Kong, Cile, Ecuador, Libano, Parigi, Barcellona: le proteste nelle strade e nelle piazze globali lanciano l’assalto al cielo della più grande crisi del capitale. Mai come ora, davanti ai dispositivi di repressione utilizzati dal capitalismo di sorveglianza, i manifestanti sono in grado di rispondere colpo su colpo. A partire da Hong Kong va in scena lo stile più comune a gran parte delle tecn

Airbnb sta mercificando le città e i rapporti umani

Un estratto dal libro "Airbnb città merce" di Sarah Gainsforth smonta la retorica della “fiducia” alla base del colosso della shared economy che sta reificando le città e i rapporti umani.

Cala il sipario sul reality di Westminster

I divanetti verdi sono rimasti vuoti, gli "honourable gentlemen" allevati come polli da batteria nelle più prestigiose università sono stati costretti a concludere anzitempo il loro spettacolo. E tutto intorno a Westminster, a progressivi cerchi concentrici dal privilegio al degrado, Londra narcotizza l'attesa della Brexit in modalità "business as usual".

Uomini che “amano” le donne

Vi siete mai chiesti perché i serial killer sono in maggioranza uomini, bianchi ed eterosessuali? È difficile rispondere. Per capire le ragioni di chi uccide, è necessario considerare tante variabili. Tra queste, tuttavia, ricorre senza dubbio la cultura. Alla radice di un femminicidio, ad esempio, c’è anche la distorsione culturale – e relativa narrazione – che riduce la donna a oggetto di cui ap

NON PIÙ DOVE VIVI, MA COSA PUBBLICIZZI E CONSUMI

Era il 1996 quando uscì il romanzo di culto “Infinite Jest”. David Foster Wallace immaginava un mondo dove gli anni del calendario non fossero più indicati da numeri ma da sponsor: “l’Anno del Pannolone per adulti Depend”, “l’Anno dei Cerotti medicati Tucks” e così via. Spesso si pretende che gli scrittori sappiano profetizzare il futuro, ma in realtà quando va bene non si tratta d’altro che di os

PROUD TO BE A NOWHERE MAN, OVVERO “LA TUA PATRIA È IL MONDO INTERO”

Ogni volta che una fase di entusiasmo e sviluppo espansivo è seguita da una crisi dello stesso capitalismo, il sistema reagisce contraendosi a riccio e alimentando, per tenere a bada il conflitto di classe, una lotta tra poveri attraverso la retorica di una presunta identità nazionale da riconquistare.

LA LIBRERIA COME QUADRATO SEMIOTICO. DUE DIAPOSITIVE

È mezzanotte e non sono ancora usciti i risultati elettorali, siamo solo agli exit poll, alle prime indicazioni di voto, agli opinionisti televisivi che pontificano sul nulla, come facevano fino al giorno prima e continueranno a fare fino alle prossime elezioni. Ma due diapositive, già raccontano tutto.

HUAWEI: LA “TRADE WAR” TRA USA E CINA COME UNA GROTTESCA CORRIDA

La strategia del presidente Donald Trump nei confronti di Pechino assomiglia a una delirante corrida il cui esito, tanto scontato quanto grottesco, sarà un bagno di “sangue”, ai danni della comunità internazionale.

DALLA SOCIETÀ DISCIPLINARE ALLA SOCIETÀ DEL CONTROLLO: SIAMO TUTTI HARRY CAUL

Ci monitoriamo l’uno con l’altro perché nella società del controllo il nostro compito è vigilare. Non ci interessano nemmeno più i concetti di privacy o di generica sicurezza, noi siamo il suddito che ha introiettato il potere del sovrano, e lo utilizziamo per essere certi di rimanere sudditi.

LA RETE NON È LIBERA

Durante l'arresto di Julian Assange molti commentatori hanno scritto che oggi la Rete è diventata più libera rispetto al 2010, quando WikiLeaks comincia a rendere pubblici centinaia di migliaia di documenti riservati. Possiamo illuderci che sia così, ma non è vero.

CRITICA DELLA RAGIONE TECNOLOGICA

La forte accelerazione della tecnologia, sotto l’egida del capitalismo avanzato, ha cominciato a far suscitare molteplici riflessioni critiche sul tema. Ma se da un lato il “techlash” sembra corrispondere a un’importante presa di coscienza, dall’altro incombe il rischio di una demonizzazione aprioristica. La tecnologia, conviene ribadirlo, non è un male in senso assoluto. Lo diviene quando le sue

SHHH… IL NEMICO TI SORVEGLIA

Taci! Il nemico ti ascolta e sorveglia. Quando non ci sono progressi in campo economico e sociale, il sistema fa ricorso alla minaccia da fronteggiare. La paranoia è totalizzante e viene spacciata per tuo unico alleato. Nel frattempo, il panottico contemporaneo prende forma nei laboratori di psicometria e di raccolta dati. È il surveillance capitalism.

L’EPOCA DELLE ASIMMETRIE

Le asimmetrie dominano l’epoca in cui viviamo e ogni angolo del pianeta, stanno plasmando ogni aspetto dell’esistenza umana e del nostro rapporto con lo spazio, il corpo, l’altro e tutto ciò che ci circonda.

BREXIT: TRISTE NOSTALGIA NAZIONALISTA

A pochi giorni dal fatidico “Brexit day” (fissato per il 29 marzo), la telenovela psicodrammatica del governo May si sta avvicinando alle battute finali. E mostra ciò che ha funestato e funesta il Regno Unito: una triste e fallimentare nostalgia nazionalista. E se l’esito della campagna per sganciarsi dall’Ue rimane ancora incerto, non si può dire lo stesso delle ragioni sociopolitiche alla base d

INSORGIAMO OVUNQUE, COME FIORI A PRIMAVERA

Oggi è la “Festa della Donna”. Tutto il mondo omaggia l’essenza femminile e celebra il valore inestimabile delle donne. Straordinarie, sì, ma a che prezzo? Il sistema economico di ieri si è retto sulla divisione sessuale del lavoro. Quello di adesso è basato sull’ansia delle donne: l’ansia di dover fare quello che già facevamo in passato più quello che fanno gli uomini, tutto alla metà del tempo e

TECNOLOGIA E PATRIARCATO

Di recente il senatore statunitense Ron Wyden si è scagliato contro Absher, la app attraverso cui gli uomini sauditi possono tracciare e autorizzare o meno i movimenti delle mogli. Al netto della controversa e inquietante applicazione, prova che il patriarcato si avvale anche della tecnologia per conservare il suo potere, il dato più sintomatico, paradossale e allarmante è che a disquisire su diri

HAUNTOLOGY, VOLUME 2: SHOPPING MALL

Esaurita l’era del collage e delle frammentazioni ripetute degli anni ’90 e degli anni Zero, oggi la mercificazione del passato è raccontata dalla “Vaporwave”, movimento fondato su un’estetica di recupero degli anni ‘80 attraverso oggetti, colori e suoni sfumati fino a farli, appunto, vaporizzare. Bentrovati nell’era dell’hauntology, disgiunzione temporale, storica e ontologica. Benvenuti allo sho

HAUNTOLOGY, VOLUME 1: SERIE TV

Il concetto di “Hauntology”, coniato dal filosofo decostruttivista Jacques Derrida, rimanda oggi all’uso pervasivo della “nostalgia” come dispositivo politico-culturale sempre più presente dal cinema alle serie tv e, più in generale, nelle narrazioni che modellano l’immaginario collettivo. Dalle opere ormai di culto come “Stranger Things” e “Black Mirror” e passando per tante altre, assistiamo all

I SOCIAL SPECULANO SULLE EMOZIONI

Chiunque traffichi sui social network si è imbattuto, in questi giorni, nel simpatico e all’apparenza innocuo hashtag #TenYearsChallenge, che ha coinvolto milioni e milioni di utenti. L’hashtag chiedeva di postare una proprio foto di dieci anni fa e di confrontarla con una di adesso, per giocare con le differenze. Ma dietro l’innocente “sfida” dei dieci anni si cela l’ennesimo meccanismo di sfrutt